Category: Carpenter John


Locandina Pericolo in agguato

Un film di John Carpenter. Con Lauren Hutton, Adrienne Barbeau, David Birney Titolo originale Someone’s Watching Me!. Thriller, durata 100′ min. – USA 1978. MYMONETRO Pericolo in agguato * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Una regista televisiva s’improvvisa detective quando la polizia si rivela impotente nel proteggerla da un ignoto persecutore. Alto tasso di rischio. 1° film per la TV di J. Carpenter. Pur costretto dalla committenza a mettere la sordina al proprio estro visionario, Carpenter è riuscito a fare un dramma claustrofobico di infallibile suspense e di sapiente uso dello spazio, ispirato a Finestra sul cortile (1954) di Hitchcock e citazioni di M. Powell e S. Leone. Edizione italiana tagliata di alcuni minuti. Passa anche come Procedura ossessiva. Continua a leggere

Photobucket Pictures, Images and Photos

Un film di John Carpenter. Con Kurt Russell, Kim Cattrall, Dennis Dun, James Hong, Victor Wong. Titolo originale Big Trouble in Little China. Avventura, durata 99′ min. – USA 1986. MYMONETRO Grosso guaio a Chinatown * * * * - valutazione media: 4,01 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Camionista e ristoratore alle prese con banda di cinesi cattivi. Un buon esempio di avventura fantastica per ragazzi, fumettistica e autoironica al punto giusto. Anche se gli ammiratori di Carpenter e dei suoi film horror si sono dichiarati delusi, accusandolo di mettersi sulla scia di Steven Spielberg. Molto divertente. Continua a leggere

Photobucket Pictures, Images and Photos

Un film di John Carpenter. Con Austin Stoker, Darwin Joston, Laurie Zimmer, Martin West Titolo originale Assault on precinct 13. Drammatico, durata 91′ min. – USA 1976. – VM 14 – MYMONETRO Distretto 13: le brigate della morte * * * 1/2 - valutazione media: 3,97 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Una stazione di polizia in disarmo e senza telefono alla periferia di Los Angeles, che ospita un pericoloso criminale e il testimone di un omicidio, è assediata dalla banda dei fuorilegge autori del delitto. Il posto è difeso da due poliziotti e una donna. 2° film a basso costo scritto e diretto dal 28enne J. Carpenter, anche montatore e autore delle musiche, è un western travestito da poliziesco con un esplicito riferimento all’ultimo H. Hawks. Felice equilibrio tra thriller e commedia, rinuncia a qualsiasi pretesa sociologica, riesce a suggerire un clima di allucinata tensione che sfiora l’onirico. Divenne un cult per la giovane critica degli anni ’70. Continua a leggere

Photobucket Pictures, Images and Photos

Un film di John Carpenter. Con Sam Neill, Charlton Heston, Julie Carmen, Jürgen Prochnow, Hayden Christensen. Titolo originale In the Mouth of Madness. Horror, durata 95′ min. – USA 1994. MYMONETRO Il seme della follia * * * 1/2 - valutazione media: 3,61 su 35 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Alla ricerca di Sutter Cane (Prochnow), scomparso autore di romanzi di spavento (“che vendono più di Stephen King”), il detective Trent (Neill) lo trova nella cittadina di Hobb’s End, assente dalle carte geografiche. Non sa ancora di vivere nell’universo fantastico di Cane. Costruito con un lungo flashback, il più radicale, pessimista e inventivo film di Carpenter è fondato sulla compenetrazione tra realtà e fantasia e diventa un apologo sulla potenza della scrittura. Continua a leggere

Un film di John Carpenter. Con Kurt Russell, A.J. Langer, Steve Buscemi, Georges Corraface, Stacy Keach. Titolo originale Escape from L.A.. Drammatico, durata 101′ min. – USA 1996. MYMONETRO Fuga da Los Angeles * * 1/2 - - valutazione media: 2,52 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Anno 2013. Trasformata in isola da un terremoto del 2000, Los Angeles è diventata un lager per fuorilegge ed emarginati di ogni tipo, mentre un presidente degli USA (a vita), ultraconservatore e bigotto, ha messo al bando alcol, fumo, sesso prima e fuori del matrimonio e il mondo è diviso in due blocchi, il Nord e il Sud, entrambi totalitari. Continua a leggere

1997 Fuga da New York_s

Un film di John Carpenter. Con Kurt Russell, Lee Van Cleef, Donald Pleasence, Isaac Hayes, Ernest Borgnine.Titolo originale Escape from New York. Avventura, durata 99 min. – USA 1981.MYMONETRO 1997 – Fuga da New York * * * - - valutazione media: 3,45 su 39 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

New York 1997. Da nove anni un muro invalicabile isola dal resto del mondo Manhattan, terra di nessuno, abbandonata all’anarchia e alla violenza, nella quale vengono confinati a vita i più pericolosi criminali. Vittima di un dirottamento aereo per opera del Fronte di Liberazione d’America, il presidente degli Stati Uniti precipita all’interno della colonia penale e cade ostaggio degli uomini del “Duca”. Per salvare il presidente, il governo decide di tentare un blitz: infiltrare Snake Plissken, ex eroe di guerra condannato per rapina, promettendogli la libertà se entro 24 ore lo riporterà sano e salvo insieme ad un nastro magnetico contentente importanti segreti di stato. Bob Hauck, responsabile della sicurezza, è comandato di assistere la missione di Snake al quale, per garantirsene la fedeltà, vengono iniettate due minuscole capsule esplosive che lo uccideranno allo scadere di 24 ore. Planato con un aliante nella zona proibita, Plissken inizia la ricerca e con l’aiuto di Cabbie il tassista e di Maggie, una ragazza di una banda rivale a quella del “Duca”, riesce tra mille difficoltà a liberare il presidente. Disinnescate le capsule appena in tempo, Snake, in un ultimo gesto di sfida al potere, allontanandosi, distrugge il prezioso nastro – che non ha consegnato – lasciando nelle mani del presidente una semplice musicassetta del povero Cabbie. Occhio bendato e tatuaggi di cobra, voce strascicata e fare sprezzante, Snake Plissken (arbitrariamente ribattezzato Jena nell’edizione italiana) riassume l’evoluzione cinematografica dell’eroe solitario e sdegnoso di tanta tradizione cinematografica americana e non, da Howard Hawks a Sergio Leone. Amorale, cinico, ruvido e disilluso, Snake, il “serpente”, è l’altra faccia dei rapaci, gretti e infidi rappresentanti dell’ordine e della politica (gli ottimi Van Cleef, il falco “Hauck”, e Donald Pleasence, il presidente) e bene si disegna sullo sfondo di quella giungla urbana che è diventata la società civile. Mahattan, come la immagina Carpenter, è quanto resta di una metropoli allo sbando: città claustrofobica, buia, sporca, è un alveare allucinante nel quale si mescolano rifiuti umani e carcasse di macchine, strade minate, biblioteche e stazioni trasformate in sagome spettrali, gotiche. Oltre il muro che la circonda non si sa bene come si viva, ma la scena iniziale dell’inseguimento da parte della polizia di un battello di fuggitivi lascia intuire che il caos è ovunque. Concepito come un comic d’azione e di avventura, il film è un bell’esempio del talento visionario di Carpenter e della sua passione per il cinema: il gusto della citazione si rivela nell’affidare il ruolo del tassista a Borgnine che già l’aveva interpretato in Pranzo di nozze, nel chiamare un paio di personaggi con i nomi di Romero e Cronenberg, nell’apparire egli stesso nella scena del music-hall. Il film fu girato quasi interamente a Saint Louis, in un quartiere devastato da un incendio. Nel ruolo del protagonista la produttrice AVCO aveva inizialmente pensato ad attori come Clint Eastwood o Charles Bronson. La versione laser disk contiene la scena iniziale dell’arresto di Snake, tagliata in fase di montaggio per la distribuzione nelle sale. Il personaggio di Snake Plissken tornerà ancora sullo schermo nel 1996 in Fuga da Los Angeles.

The Fog - bdrip 480p ita eng_s

Un film di John Carpenter. Con Janet Leigh, Jamie Lee Curtis, Adrienne Barbeau, Hal Holbrook, John Houseman. Titolo originale The Fog. Horror, durata 91 min. – USA 1980. MYMONETRO Fog * * * - - valutazione media: 3,23 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

In una cittadina californiana, si festeggia il centenario della fondazione. Anche se cento anni prima accadde qualcosa di poco simpatico. I cittadini, allora, finsero di aiutare sei lebbrosi per poi derubarli e mandarli alla deriva. Ora i sei ritornano sotto forma di zombi, terrorizzano la costa e ammazzano cinque malcapitati. Il parroco del villaggio, offrendosi come vittima sacrificale, riuscirà a fermare la terribile invasione. Uno dei migliori (e inventivi) horror di Carpenter.

Essi Vivono_s

Un film di John Carpenter. Con Roddy Piper, Keith David, Meg Foster, George Buck Flower, Peter Jason. Titolo originale They Live. Horror, durata 97 min. – USA 1988. MYMONETRO Essi vivono * * * - - valutazione media: 3,46 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

L’invasione degli “aliens” è già cominciata, anche se nessuno se n’è accorto. Se ne accorge per caso un giovanotto, quando, inforcato uno strano paio di occhiali vede orribili teschi (al posto delle sembianze del tutto umane che gli apparivano a occhio nudo). Gli “aliens” inoltre non sono venuti per scopi pacifici: vogliono dominare il mondo e l’unico a saperlo è il giovanotto. Un buon ritorno di John Carpenter dopo parecchie discutibili prove.

Locandina italiana Christine la macchina infernale

Un film di John Carpenter. Con Keith Gordon, John Stockwell, Alexandra Paul, Harry Dean Stanton, Kelly Preston. Titolo originale Christine. Fantascienza, durata 111′ min. – USA 1983. MYMONETRO Christine la macchina infernale * * 1/2 - - valutazione media: 2,85 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Una Plymouth Fury rossa del ’58 ha un potere malefico e demoniaco. Vent’anni dopo un adolescente timido la rimette in sesto e stabilisce con essa un rapporto di gelosia morbosa, seminato di molte morti violente. Da un romanzo di Stephen King. Il mostro è un’auto di serie, macchina orrorifica ingegnosa, ma non ha abbastanza carburante per tutto il percorso.

Locandina Il villaggio dei dannati

Un film di John Carpenter. Con Christopher Reeve, Linda Kozlowski, Michael Paré, Mark Hamill, Kirstie Alley. Titolo originale The Village of the Damned. Fantascienza, durata 98′ min. – USA 1995. MYMONETRO Il villaggio dei dannati * 1/2 - - - valutazione media: 1,99 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Nella cittadina di Midwich (California) tutte le donne giovani vengono ingravidate da una misteriosa forza extraterrestre e danno alla luce un gruppetto di bambini, biondissimi (quasi albini) come Hitler sognava gli ariani e dotati di sovrumani poteri mentali, adibiti a malefici scopi di dominio e distruzione. 2ª riduzione del romanzo I figli dell’invasione (1957) di John Wyndham: un mediocre film del più hawksiano dei registi statunitensi, ma che qui non ha spessore né echi, nemmeno a livello metaforico. Personaggi evanescenti e, quando entrano in scena i terribili biondini, si scivola nel ridicolo involontario. V.M. 18 anni.